Intervista con Assange

Altro che intervista col vampiro.
Basta ascoltare la prima frase dell’intervista per capire che ci troviamo di fronte ad uno che è talmente tanto impazzito da essere diventato lucidissimo.

Youtube: Julian Assange parte 1 | parte 2


E’ riuscito a colpire i colletti bianchi, l’elite delle persone che governano il mondo.
Assange dice, molto lucidamente, che se spendi risorse, tempo e denaro per far restare dei documenti segreti, lo fai per un motivo.
Ti impegni a nascondere dei documenti perchè sai che pubblicandoli avresti un danno.
Chi viene danneggiato se si pubblicano documenti nascosti dallo stato?
L’opinione pubblica e la collettività.

Quindi Assange è un eroe per l’opinione pubblica, perchè svela ciò che vogliono celare.
L’attacco di Assange ha colpito persone che mai vengono giudicate in un tribunale.
Persone che non pagano mai. Persone che dicono e promettono certe cose in pubblico e poi ne fanno altre nel privato.
Persono che mentono continuamente e quando le becchi ti dicono: “Ma non lo sapevi che ti ho raccontato solo cazzate? Ma che sei coglione?”
Persone che vogliono farci restare sotto un velo di ipocrisia, protetti e coccolati.
Affinchè noi, protetti e rassicurati dalle loro menzogne, lasciamo loro accumulare potere, consenso, denaro.

Frattini ha recentemente dichiarato che Assange vuole distruggere il mondo.
Ma lo sai che ti dico?
Ma spaccalo dai.
Già che ci sei dagli un paio di colpi da parte mia.
Dai un cazzo di colpo a tutti questi intoccabili che mai vengono giudicati o processati.
Dai un cazzo di colpo ai banchieri, alle multinazionali, ai diplomataci.
Dai un colpo ai fottuti swap, derivati, hedge found.
Così magari, quando si ritrovano con i loro gessato grigio fumo ed il loro ipad in mezzo ad una strada, senza un soldo, magari fanno quello che fanno gli altri: si trovano un lavoro vero.
E vanno a tagliare volantini a 8-10 euro l’ora.
Populismo, si. Che bello.

Il post si riassume con questa frase:

E’ dura rimettere la merda nel cavallo.

Proudly powered by Hexo and Theme by Hacker
© 2017 RdV